giovedì 11 settembre 2014

Incontri di giugno #2

Per celebrare questo incontro, da cui ormai sono passati tre mesi -ma tanto il tempo relativo, e i bei momenti non si scordano mai- , non potevamo far altro che riunirci come ai vecchi tempi, io&Platypus, Alex V & Midori, in un post a 4mani.


Ore 9 e qualcosa di una tranquilla domenica mattina come tante.
Caffè, cereali, capelli spettinati.
Apro il blog per leggere qualcosa mentre faccio colazione.


Domenica mattina di qualche settimana fa.
Alla scrivania, decisa a studiare fino a dimenticare di essere un organismo vivente. Vibra il cellulare.
-Pronto?
-Ciao Platypus, sono Vale A. Vai sul blog di manoel, ADESSO.
-...
-Visto?
-Si.
-Stamattina hai da fare?
-Veramente…


Occhi sgranati. Chiamo in maniera ignorante Platypus, che per fortuna è già sveglia:
- Hai letto?
- Letto cosa?
- Catch me if you can: ma non capisci? (Manie di protagonismo mode ON) CE L'HA CHIARAMENTE CON NOI! (le mie manie di protagonismo da questo momento in poi in rimarranno accese per tutto il tempo)
- Mmm che facciamo?


Tre quarti d’ora dopo, davanti Santa Maria Maggiore.


-Platypus, quello?
-Un cartello col nome. Dovesse sfuggirci il trolley verde.
-Ha un trolley verde, ti pare non lo vediamo?
-Nella vita non sai mai.


-E se non lo riconosciamo?
- Ma come lo riconosciamo? Io gli ho mandato una mail
- E' un fisico. Pensa a tutti gli altri fisici che conosciamo. Probabilmente ha ancora uno di quei telefoni antidiluviani, e nessuna connessione per il computer. Non la leggerà.
- Mmm...lo vedi che ho fatto bene a fare il cartello con il nome?
- Sì ma lo tieni tu


-...
-Senti, poi tu sei alta. Appizza gli occhi. Legolas, cosa vedono i tuoi occhi di elfo?




Sembrava impossibile, ma ce l’abbiamo fatta: abbiamo beccato Manoel. E scoperto la sua identità super segreta, correlata di telefono antidiluviano e portatile senza internet
Io&Platypus


Di fronte a un cappuccino e a un cannolo siciliano, in una cannoleria a due passi da San Pietro in Vincoli farsi raccontare e raccontarsi è stato un attimo, ma del resto ci conosciamo (virtualmente) da quasi 4 anni!
Che storie, come passa il tempo, sembra incredibile.

Quello che ci siamo detti,ovviamente, non possiamo rivelarlo, perché abbiamo da proteggere le nostre identità supersegrete (non sia mai NSA passasse di qua). Però abbiamo visto in anteprima le foto della Tipsy (la meravigliosità di questa neonata è impareggiabile, come si può vedere qua).

Solo una cosa, va detta:Manoel, che va letto ogni giorno, sa leggere anche le persone.

-Sapete, somigliate incredibilmemte ai vostri blog.


4 commenti:

  1. Risposte
    1. Sì, dopo tanto tempo ce l'abbiamo fatta a pubblicare :D

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ah, le mie manie di protagonismo adesso sono pienamente soddisfatte

      Elimina